"Un cambiamento senza paura non è vero cambiamento" Stefano De Vecchi
"Un cambiamento senza paura non è vero cambiamento"Stefano De Vecchi

Alcuni ospiti di GENERAZIONE 2.0

Prof. Daniele Primavesi CFP Canossa Lodi

Dott.ssa Carolina Berticelli - psicologa e psicoterapeuta

"Fondare biblioteche è come costruire ancora granai pubblici, ammassare riserve contro un inverno dello spirito che, da molti indizi, mio malgrado, vedo venire.

Morire di Sé

Facco editore, 2007 - Pagine 200

“L’incontro con la morte ha un fascino del tutto particolare, come un potente magnete che esercita su di noi la volontà effimera di un incontro clandestino”.
Inizia così questo testo nell’esperienza diretta e violenta dell’incontro con la morte ed una sua particolare forma, il suicidio. Questo saggio ripropone questo tema scottante ed attuale per l’uomo contemporaneo, se declinato sui bambini, lo diventa ancor più perché sottende in maniera atroce e disperata una società disagiata. Ed è proprio qui, nel territorio del disagio della civiltà, che emerge una contemporaneità “massificata ed omologata”, incoerente, svalorizzata, dove l’essere umano perde dignità e consistenza. E’ l’affresco di una società in coma farmacologico, una società incerta, con legami deboli, costellata da percorsi di vulnerabilità e fragilità dei suoi abitanti.

Note

"L'importanza della musica nei processi evolutivi"

Carrara Edizioni, 2014 - Pagine 88

Da che esiste l'uomo, ci accorgiamo come la musica rivesta un'importanza fondamentale nella crescita e nello sviluppo dei bambini. Non solo, ma oggi in virtù delle più recenti innovazioni tecniche, attraverso le quali si può osservare quel che avviene nell'embrione prima e nel feto poi , si è appurato come la trasmissione musicale tramite il ventre materno sia in qualche modo percepita e vissuta e sia anche fatta propria quale elemento veicolante ad un maggior equilibrio. Tanto più utile dunque la musica diviene, durante la crescita in quanto funge quasi da precursore per le successive competenze espressive linguistiche. Un testo dialogico, intuibile, adatto al mondo genitoriale. Suggerisce idee nuove in una società che rapidamente cambia lasciandoci quotidianamente sbigottiti.
 

Stampa Stampa | Mappa del sito
Tutti i diritti riservati